TeatroRagazzi

OPERATEATRO

XXIV RASSEGNA di TEATRO per la SCUOLA

stagione 2018-2019

 

pane e matemercoledì 14 novembre ore 10
ANSELMO, GRETOLINA E LE DUE STREGHE
Teatro Pane e Mate
età consigliata: 3-7 anni

Nel nuovo spettacolo del Teatro Pane e Mate, l’antica storia dei fratelli Grimm, Hansel e Grethel, viene riproposta in chiave più romantica.
I due fratellini alle prese con una grama esistenza di stenti, abbandonati nel bosco dal pigro Padre e dalla severa Matrigna fanno conoscenza con le Streghe che lo abitano:la Babayaga e la Zabagliona.
Separatamente imparano a districarsi nei vari passaggi della crescita, aiutati da animaletti e magici personaggi, fino a rincontrarsi e ad affrontare una nuova vita. Ad introdurre e a narrare questa storia è una “Stira-Storie, una Stiratrice- lavandaia chiacchierona che gira per le scuole, le case, i teatrini e le piazzette, dove ancora può trovare qualcuno che ha voglia di ascoltare e osservare in silenzio.

 

mercoledì 21 novembre ore 10bulliepupi-2
BULLI E PUPI
Pandemonium Teatro
età consigliata: 10-14 anni

Uno spettacolo nato dall’incontro con i ragazzi e le loro storie. Parla di bulli prepotenti e meschini ma anche di pupi, quelli che non fanno nulla per difendere le vittime, lasciando campo libero agli arroganti. Durante lo spettacolo si dipaneranno le storie di Filippo e Tiziano, due giovani vite che, toccate entrambe dalla crudeltà del bullismo, avranno esiti opposti. Tiziano troverà la forza di affrontare a viso aperto la derisione del gruppo, Filippo, al contrario, rimarrà schiacciato da un gioco stupido e ormai fuori controllo. E in questo impietoso gioco solo chi affronta la sopraffazione, senza chiudersi nel proprio dolore, come farà Tiziano, ne uscirà rinfrancato e irrobustito, pronto a far valere e difendere le proprie peculiarità

 

AnnaFrankmercoledì 23 gennaio ore 10
LA SPERANZA DI ANNA FRANK
compagnia teatrale Maskere
età consigliata: 10-14 anni

Anna è una ragazzina ebrea che durante la Seconda Guerra Mondiale è costretta a nascondersi per sfuggire ai nazisti. Insieme ad altri sette compagni vive in clandestinità nella casa sul retro in Prinsengracht 263 ad Amsterdam. Dopo più di due anni vengono scoperti e deportati nei campi di concentramento. Il padre di Anna, Otto Frank, è l’unico a sopravvivere. Al suo ritorno nell’alloggio segreto, troverà il diario che Anna ha scritto durante il periodo trascorso in clandestinità, da cui emerge la personalità di un’adolescente esuberante, allegra, con la tendenza a prendere tutto alla leggera con ironia e semplicità che le permettono di sostenere i duri momenti con una serenità maggiore rispetto ai personaggi adulti, ma altresì capace di profonda sensibilità per riflessioni sulla drammaticità del vissuto e sulla tragicità del contesto in cui si trova. Un faro resta comunque luminoso in tanta tragicità: la speranza con cui guarda al futuro.

mercoledì 20 febbraio ore 10giacomoCIRCO
GIACOMO E IL CIRCO
A FURIA DI DONDOLARE IL RISCHIO È DI VOLARE
Comteatro
età consigliata: 6 -10 anni

“Non ti dondolare!” è quello che Giacomo si sente ripetere ogni giorno, ogni ora, ogni volta che si squilibra indietro sulla sedia e dondola. Giacomo dondola quando si annoia, dondola quando è irrequieto, quando si perde nei suoi pensieri o quando viene sgridato. Dondola perché fatica a trovare il suo posto tra i banchi di scuola, nelle ore di scuola e tra i compagni. Dondola perché non ne può fare a meno. Ma non ci si dondola a scuola!
E’ pericoloso. Glielo dice la maestra, glielo dice il papà e un giorno glielo dice anche Fantine, che nella vita fa l’acrobata, dondola per mestiere e lo fa in un circo. Per Giacomo, che il circo non lo aveva mai neanche immaginato, è l’inizio della rivoluzione che aspettava da sempre. La rivoluzione del trasformare un talento piccolo e apparentemente inutile in qualcosa di grande; la rivoluzione dell’impegno che ci vuole per farlo, perché tutte le cose belle sono difficili e la rivoluzione di scoprire che esiste un posto per ognuno di noi: per alcuni sarà in mezzo ai numeri, per altri in mezzo alle stelle e per qualcuno sarà su un filo sospeso nell’aria, che dondola dolcemente.

piccoloPASSO (1)mercoledì 20 marzo ore 10
PICCOLO PASSO
STORIA DI UN’OCARINA
KOSMOCOMICO TEATRO
età consigliata: 3-7 anni

Liberamente ispirato al libro di Simon James, in questo spettacolo si racconta la storia di una famiglia di ocarine che abitano un albero fatto di foglie e voglia di stare insieme.
Il protagonista, Piccolo Passo, è l’ultimo arrivato e come tutti gli appena nati è senza piume, non sa parlare bene, non conosce il mondo: “ha zero anni!”. Un giorno lui e il suo fratellino più grande, giocando giocando, si allontanano e si perdono. E adesso? Ho paura. Le mie gambe non ballano, traballano! dice Piccolo Passo. Il fratello però, conosce un segreto per tornare a casa: fare un passo alla volta. Un solo, piccolo, passo. Ogni volta.
Il nostro protagonista é stanco e non ha proprio intenzione di camminare: e voglio la mamma! e mi traballano le gambe! e portami in braccio!
Tra una divertente lamentela e l’altra, incontreranno il Gufo, il Gatto affamato; scopriranno la notte, la poesia delle stelle, la musica del ritorno. Suonando e cantando, la strada li porterà a casa da mamma e papà per il… GRAN CONCERTO FINALE PER QUINTETTO DI OCARINE

ingresso unico € 7.00  inizio spettacoli ore 10.00

info@cinemateatroeduardo.it – 0257603881 – 3396266436